vista aerea di mola di bari

Mola di Bari

Dove si trova Mola di Bari?

Il territorio cittadino si estende su una superficie di 50,72 Kmq, situata tra il Mare Adriatico ed i comuni di Bari, Noicattaro, Rutigliano, Conversano e Polignano a Mare.

Cosa Vedere a Mola di Bari?

lungomare di mola di bari

Palazzo Roberti Alberotanza a Mola di Bari è un pregevole esempio di architettura napoletana in Puglia, che emerge da un maestoso portale con balconi.

Costruito alla fine del XVIII secolo, Palazzo Roberti Alberotanza a Mola di Bari fu di proprietà della famiglia Roberti fino al 1835, quando Benedetta Roberti sposò Nicola Alberotanza; fu venduto all’inizio del XX secolo e acquisito dal Comune a partire dagli anni Sessanta.

Visita il nostro B&B a Mola di Bari dove alloggiare per poterla visitare.

Ha ospitato una scuola, un’associazione e la biblioteca comunale fino alla chiusura per restauro nel 1981; i lavori eseguiti nel 1996 hanno restaurato il portale d’ingresso e le tele rococò della sala da ballo.

Il piano terra del palazzo è oggi utilizzato come centro di informazione turistica.

Vuoi visitare Mola di Bari e risparmiare sul prezzo del B&B? Verifica le nostre disponibilità e chiedici uno sconto!

Cosa mangiare a Mola di Bari? Dove mangiare a Mola di Bari?

Il pesce da acquistare al mercato del pesce nel centro della città, dove i pescatori scaricano il pesce appena pescato ogni giorno, a tutte le ore del giorno.

Cosa fare a Mola di Bari?

Mola di Bari è una piccola città affacciata sul Mare Adriatico, vicino a Bari, con un attraente lungomare. Quando gli Angioini arrivarono alla fine del XIII secolo, Mola di Bari era un cumulo di rovine. Carlo I d’Angiò costruì una cattedrale e un castello nel tentativo di dare nuova vita alla città. Sotto di lui, Mola entrò nel suo periodo di massimo splendore.

La città è sede di uno dei porti più importanti della Puglia, per cui Mola vanta un’ottima tradizione gastronomica, con il pesce al centro di ogni piatto. Un prodotto tipico locale non ittico è il carciofo di Mola di Bari, che fa parte della tradizione più antica di Molese.

castello di mola di bari

La storia di Mola di Bari:

L’unificazione d’Italia lasciò la maggior parte della popolazione in difficoltà, nonostante la costruzione della ferrovia adriatica (1865) e le massicce attività di alfabetizzazione. In particolare, la crisi economica causata dal protezionismo di fine secolo ha dato il primo grande impulso all’emigrazione all’estero, coinvolgendo migliaia di Molesi fino agli anni Sessanta. All’inizio, la migrazione stagionale dei lavoratori verso la Capitanata per la raccolta del grano fu uno sviluppo naturale, con una prevalenza di uomini, ma all’inizio del XX secolo le famiglie migrarono sempre più spesso con i loro uomini verso gli Stati Uniti, e fino agli anni ’50 anche verso il Venezuela e l’Argentina.

Vuoi assaggiare i piatti tipici della cucina di Mola di Bari? prenota ora il tuo tavolo!

Durante la Prima guerra mondiale la città fu bombardata dalle truppe austriache: il 24 settembre 1921 Giuseppe di Vagno, giovane deputato socialista della vicina Conversano, giunto a Mola per un comizio, fu ferito a morte dalle truppe fasciste di Conversano e Cerignola, guidate dal deputato Giuseppe Caradonna. L’improvviso fallimento della famiglia Alberotanza, a cui era affidata gran parte della mobilità economica degli abitanti di Mola durante il periodo fascista, portò a una notevole divisione della proprietà terriera e accelerò il declino della nobiltà locale, che prima dipendeva da un piccolo numero di famiglie “Galantuomini”.

Palazzo alberotanza a mola di bari

Dove dormire a Mola di Bari?

Scegli la tua dimora! per dormire vicino a Mola di Bari in B&B con piscina.

Perché visitare Mola di Bari?

Per il lungomare e gli edifici storici. L’imponente edificio, situato sul lungomare, fu costruito nel 1279 da Carlo I, duca d’Angiò. Il suo scopo era quello di proteggere la nuova città dagli attacchi dei pirati. Nel corso degli anni, tuttavia, il castello dovette essere ricostruito perché sottoposto a varie angherie, tra cui un feroce assedio da parte dei Veneziani. Di conseguenza, il castello assunse la forma poligonale di una stella, che conserva ancora oggi. Anticamente esisteva anche un molo che collegava la struttura al mare. Fin dall’inizio, il maniero aveva una duplice funzione: residenza della nobiltà e fortificazione per scopi militari. Infatti, i piani superiori erano le residenze private dei vari signori che governavano la città.

Visita il nostro Bed & Breakfast a Mola di Bari dove alloggiare per poterla visitare.

ARTICOLI CORRELATI

Vuoi dormire nella nostra struttura?

Subito per te uno sconto


Sei interessato ai servizi di ristorazione?

Oppure telefona al +393337845113


Agriturismo Masseria Alberotanza B&B e Ristorante a Conversano

Contrada Gorgorenzo, n. 15
Conversano, Puglia 70014
Telefono: +393337845113
Cell.: +393317271337
Email: info@masseriaalberotanza.it
Torna su